Mi chiamo Raffaele Guida, sono nato a Potenza il 27 giugno 1979, metà sangue potentino e metà aviglianese da parte di mia mamma. Sono un appassionato, studioso e costruttore di un bellissimo coltello che si chiama Balestra di Avigliano, questa passione mi è scaturita dall’osservare mio nonno Claps Michele, mentre svolgeva i suoi lavori, con zappe, accette, coltelli, tutto ciò che serviva in campagna. E proprio con la sua scomparsa nel 2006, questa passione si è accentuata ancor di più . Peccato che non può vedere i miei lavori e darmi dei consigli.

La ricerca di questi reperti, mi hanno portato anche a viaggiare per l’Italia, il museo criminologo di Torino e partecipare a varie mostre a livello nazionale. In questi eventi ho avuto l’occasione di conoscere, scambiare e visionare Balestre di Avigliano di alta fattura di noti collezionisti e conoscere svariati maestri coltellinai.

Dopo tanti anni ho deciso di creare questo sito, il motivo principale far conoscere la Balestra di Avigliano, poiché poco conosciuta se non agli addetti ai lavori, e far conoscere le tradizioni lucane, in secundis Facebook e Instagram, canali social che ho tanto utilizzato mi incominciavano a stare stretto.

Ma al momento in cui dovevo scegliere il nome del sito ho visto che il mio nome Raffaele Guida era occupato, minuti di panico, adesso come lo devo chiamare? Allora con mio cugino abbiamo pensato, fra tanti altri nomi, di provare Balestra di Avigliano (ma in mente, figurati se è libero e mai nessuno ci abbia pensato!). Provammo ugualmente, è libero, stupore, da qui il nome del sito Balestra di Avigliano.

Il laboratorio, dove realizzo la balestra di Avigliano, è un garage di circa 35 mq.